Premio nazionale letterario Severino Cesari

Premiare la migliore Opera Prima dell’anno, nel nome e nel ricordo di Severino Cesari, giornalista e curatore editoriale umbro, uno dei più importanti editor italiani degli ultimi decenni, scomparso nel 2017.

Nasce con questa finalità il premio letterario nazionale Opera Prima “Severino Cesari”, promosso dalla Regione Umbria e giunto quest’anno alla sua seconda edizione.
La giuria – coordinata dalla scrittrice Simona Vinci – è composta da Luca Briasco, Pietrangelo Buttafuoco, Giancarlo De Cataldo, Concita De Gregorio, Luca Gatti, Carlo Lucarelli, Gabriella Mecucci, Francesca Montesperelli, Giacomo Papi e Michele Rossi.

A vincere la seconda edizione del Premio letterario Severino Cesari è “Città irreale” di Cristina Marconi (Ponte alle Grazie). Nella terzina finalista anche Come mosche nel miele, di Francesca Tassini (Solferino) e Lux, di Eleonora Marangoni (Neri Pozza). La premiazione si terrà sabato 5 ottobre, alle 18.3 nell’Aula Magna di San Pietro, con a seguire una lettura teatrale di Sandra Fuccelli e Stelio Alvino, tratta dal libro di Cesari Con molta cura.