Stefano Dal Bianco è nato a Padova nel 1961 e vive in provincia di Siena, dove è ricercatore all’università. Dal 1986 al 1989, con M. Benedetti e F. Marchiori, ha diretto la rivista Scarto minimo. Dal 1992 al 1994 è stato nella redazione di Poesia.
Libri di poesia: La bella mano (Crocetti 1991), Stanze del gusto cattivo (in Primo quaderno italiano, Guerini e associati 1991), Ritorno a Planaval (Mondadori 2001), Prove di libertà (Mondadori 2012). Sue poesie sono state tradotte in neerlandese, tedesco, francese, inglese, spagnolo, russo, serbo, sloveno, cinese. Come studioso si è occupato della metrica di Petrarca, Ariosto, Andrea Zanzotto, e di poesia del Novecento. Di Zanzotto ha curato il Meridiano Mondadori nel 1999 (con G.M. Villalta) e l’Oscar Tutte le poesie (2011).