Umbrialibri

Umbrialibri è una rassegna letteraria organizzata dalla Regione Umbria che quest’anno è arrivata alla sua XXIII edizione.

La sua peculiarità, rispetto alle tante iniziative di promozione culturale che si svolgono in Italia, è di mantenere una forte connessione tra la produzione culturale nazionale e quella regionale. Molto spesso, infatti, nei festival letterari l’attenzione necessaria verso l’alto può comportare un oblio delle radici, del mondo culturale che ci circonda. In Umbrialibri questa visione è ribaltata fino a concretizzarne la sua essenza. Anche per questo la manifestazione vive di tre appuntamenti complessivi che coinvolgono le tre più grandi città dell’Umbria (oltre all’evento principale che si svolge a Perugia ce ne sono altri due a Terni e Foligno).

Luoghi
L’edizione principale di Umbrialibri, a Perugia (6-8 ottobre), si svolge all’interno del Complesso monumentale di San Pietro, in Borgo XX Giugno, in collaborazione con la Fondazione per l’Istruzione Agraria, il Centro Servizi Bibliotecari dell’Università, i padri Benedettini del Monastero di San Pietro e con il diretto coinvolgimento del Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia. Si tratta di uno dei complessi monumentali più antichi e più prestigiosi della città e della regione, nato prima dell’anno 1000 in un’area sacra etrusco-romana.
A Foligno l’edizione (22-24 settembre) ha come centro l’Ex Teatro Piermarini. Lo storico palazzo posto al centro della via pedonale più trafficata della città diventerà un’agorà letteraria.
A Terni, invece, la manifestazione si svolgerà al PalaSì e la Biblioteca Comunale.

L’editoria umbra
Proprio per il suo legame con il territorio, Umbrialibri vede il pieno coinvolgimento degli editori umbri, nella duplice veste
 di espositori (una mostra permanente accompagna la rassegna all’interno del II chiostro di San Pietro) e di promotori culturali. Lo scorso anno gli espositori locali sono stati circa 50, tra case editrici, editoria pubblica, centri di ricerca e di studio, associazioni e istituzioni culturali.

Storie Sottobanco
Seguendo questa strada, Umbrialibri è anche l’occasione per dare visibilità ad alcuni giovani scrittori locali, nonché ai tanti giovani che si avvicinano alla scrittura, come i protagonisti di Storie Sottobanco. Il concorso letterario (la cui premiazione è prevista nell’edizione di Perugia), per ragazzi tra i 13 e i 18 anni, residenti in Umbria, è intitolato alla memoria di Marco Rufini, scrittore umbro e presidente della Giuria fin dalla sua prima edizione del 2009.