#Umbrialibri Foto: presentazione del libro “La figlia maschio”

“Tutti siamo ossessionati da qualcosa, io dal momento del limite che poeticamente si spezza e diventa risorsa. Perdersi nei luoghi per conoscersi e ritrovarsi”, un tratto caratteristico di Patrizia Rinaldi che ritroviamo anche nei suoi soggetti. “La figlia maschio” è la storia di quattro scabrosi personaggi e un viaggio in Cina che gli cambierà la vita.