Marasco, Wanda

Wanda Marasco è scrittrice, attrice, regista e insegnante napoletana.
Inizia a scrivere le prime raccolte giovanissima, tra i sedici e i vent’anni. Nel 1997 raggiunge il riconoscimento del Premio Internazionale Eugenio Montale nel 1997 con la raccolta Voc e Poè.
Collabora inoltre con le riviste poetiche Oltranza e Tracce. Wanda Marasco è anche scrittrice teatrale.
Del 2003 è la sua prima raccolta di racconti L’arciere d’infanzia (Manni Editore, arricchito dall’introduzione di Giovanni Raboni), con la quale vince lo stesso anno il Premio Bagutta per la sezione Opera Prima. Tre anni dopo le viene conferito il Premio speciale alla carriera «Città di Pieve di Cento». Nello stesso periodo prende parte al lavoro antologico a più mani Da Napoli/Verso, un almanacco di poeti italiani contemporanei (in maggioranza numerica napoletani) edito dalle Edizioni Kairòs. Nel 2013 Wanda Marasco scrive la raccolta di poesie La fatica dello stormo, edito dal piccolo editore napoletano La vita felice, mentre nel 2015 esce per Neri Pozza il romanzo Il genio dell’abbandono, raffinata biografia dello scultore napoletano Vincenzo Gemito, e grazie alla quale entra fra i dodici semifinalisti del Premio Strega dello stesso anno.


Sabato 14 ottobre
h. 19.00
bct, caffè letterario
Presentazione del libro
La compagnia
delle anime finte
di Wanda Marasco
Finalista Premio Strega 2017
Intervengono Luigi Romolo Carrino e l’autrice
Neri Pozza