Tavoni, Maria Gioia

Studiosa, scrittrice, bibliografa, storica del libro. Dapprima libraia presso la storica libreria Zanichelli di Bologna, ha diretto, dopo aver vinto il concorso pubblico bandito dal Comune di Faenza, la Biblioteca Manfrediana dal 1973 al 1982. Nell’anno accademico 1983/84 è divenuta professore associato all’Università di Pisa. Nel 1987/88 ha ottenuto il trasferimento presso l’Università di Bologna dove nel 2001 è stata inquadrata come professore ordinario. Membro del Collegio dei docenti del dottorato in Italianistica di Bologna e di quello in Scienze librarie e documentarie della Sapienza di Roma, ha tenuto numerose lezioni in altri dottorati. Ha collaborato con Umberto Eco al Master in editoria cartacea e multimediale della Scuola Superiore di Studi Umanistici di Bologna insegnando Storia del libro. Nel 2006 ha promosso, presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna, la costituzione del CERB, Centro di Ricerca Bibliografica, per lo sviluppo degli studi del settore. Ha fondato e diretto insieme con Marco Santoro la rivista “Paratesto”. Socia della Associazione italiana biblioteche; della Deputazione di storia patria per le province di Romagna, della Società Torricelliana di Faenza e della Società italiana di studi sul secolo XVIII; è accademico della Accademia Pascoliana di San Mauro, nonché membro del Centro Studi Muratoriani di Modena. È membro della società spagnola SEMYR, della Society for Eighteenth-Century Studiee della Renaissance Society of America.


Venerdì 6 ottobre
San Pietro, Corridoio del Trecento
ore 16,00
Presentazione del libro/plaquette
Ladri di Libri
di Maria Gioia Tavoni

Intervengono Anna Buoninsegni, Donato Loscalzo e l’autrice
Tipografia Rossi