Pullia, Francesco

Nato a Terni il 4 novembre 1956, ha pubblicato libri di liriche (tra cui Le farfalle del Golgota, Ripostes, 1983; Visitazione della pietra, Ripostes, 1994; Indice di meraviglia, Ripostes, 1998; Partitura di fede e conoscenza, Ripostes, 2000; Il seme dell’accettazione, Ripostes, 2003; Ciò che ritorna quando s’affaccia l’alba, Premio Rhegium Julii, 2005, Nell’ora che svanisce tra le crepe, Mimesis, 2010), narrativa (Sulla soglia, la voce, Cappelli, 1987; Prova di luce, Ripostes, 1995; Il miele dell’officiante, Ripostes, 1997; Nei reami del falco, Ed. Il Torchio – La Bottega delle Meraviglie, 1998; Dal greto del fiume, Mimesis, 2017) e filosofia (Il dolce gomito, Cappelli, 1984; L’evidenza sensibile, Ellemme-Lucarini, 1991, Dalla schiuma del mondo, Mimesis, 2004, Dimenticare Cartesio, ecosofia per la compresenza, Mimesis, 2010, Al punto di arrivo comune. Per una critica della filosofia del mattatoio, Mimesis, 2012).
Ha scritto versi per l’opera Green Planet composta da Federico Bonetti Amendola e rappresentata al Festival dei Due Mondi di Spoleto e per Dal gorgo delle nuvole, la luce, lavoro multimediale presentato a Terni l’8 maggio 2015.


Domenica 8 ottobre
h. 15.30
San Pietro, Aula A
Presentazione del libro
Dal greto del fiume
di Francesco Pullia
Intervengono Giuseppe
Moscati, Antonio Carlo Ponti
e l’autore
con letture di Mirko Revoyera
Mimesis Edizioni